Lo shopping online

DiSamuel

Lo shopping online

Se gli acquisti online hanno subito una crescita esponenziale in tutto il mondo, è perché sono di indiscutibile vantaggio sia per chi produce beni o eroga un servizio, sia per il cliente finale. Non è necessario spostarsi da casa, si ha a disposizione un catalogo praticamente infinito e i pagamenti sono immediati.

Dal punto di vista di chi produce e distribuisce merce, è possibile risparmiare sulle sedi fisiche dei negozi e sul personale, anche se si dovranno investire importanti risorse nella pubblicità. In ogni caso, per dirla in termini di marketing, è una soluzione win-win, dove ogni entità coinvolta ha il suo vantaggio e, proprio per questo, ha così tanto successo.

Non solo Amazon

Se il monopolio del colosso di Bezos è (almeno al momento) ancora evidente, ci sono anche altre realtà che si sono imposte nel competitivo universo degli acquisti online. Per l’immenso mercato orientale, infatti, il nome di riferimento è quello di AliExpress, un enorme portale che comprende un numero incredibile di negozi. Tra gli altri e-commerce che godono di alta reputazione e un gran numero di clienti, troviamo anche eBay e Zalando. In Italia, hanno un fatturato in continua crescita anche Booking.com e Subito.it.

Articoli e servizi più convenienti

Dai viaggi all’elettronica di consumo, dagli articoli per la casa ai software: in rete è possibile trovare di tutto. Confrontando i prezzi, o accedendo alle offerte speciali, gli acquisti vengono spesso effettuati a un costo concorrenziale.

La moda online

Anche un settore come quello della moda si è organizzato per offrire un’esperienza d’acquisto soddisfacente. Con Zalando, ad esempio, è possibile ricevere un capo di abbigliamento o un paio di scarpe, provarli e, nel caso non fossero della misura giusta, rispedirli allo store senza incorrere in spese aggiuntive.

Pagamenti e sicurezza

Una delle maggiori preoccupazioni degli utenti è l’efficacia della protezione dei dati sensibili, come informazioni personali e numeri di carte di credito. I grandi colossi, così come anche molti siti più “di nicchia”, hanno implementato transazioni protette da una crittografia che non permette ad eventuali hacker di carpire le informazioni inserite.

Attenzione alle truffe!

Se, nonostante si siano messi in campo tutti gli accorgimenti necessari, si pensa di essere stati vittima di una truffa, ci si può rivolgere all’Unione Consumatori. Sul loro sito web si trovano interessanti informazioni sia sulla tutela che sui diritti di chi ha effettuato un acquisto online. Si può richiedere una consulenza, per capire quali sono le vie migliori per procedere.

Info sull'autore

Samuel administrator

Lascia una risposta